Napoli

 

La città di Cava de’ Tirreni è ben collegata con Napoli raggiungibile in auto, in treno o autobus in meno di un’ora. Tante sono le mete da visitare in una metropoli che offre un’infinita varietà di itinerari  storici, artistici e paesaggistici.
Nessun luogo meglio di Spaccanapoli può rivelare la vera essenza di Napoli. La celebre strada che divide in due la città e ne percorre il centro storico, è un po’ rappresentativa di una realtà fatta di cose semplici e allo stesso tempo di inestimabile valore, è un luogo dove è possibile ascoltare voci, osservare volti, assaporare cibi, respirare odori, scoprire mestieri ed ammirare la sublime bellezza di chiese, palazzi e monumenti antichi.

E proprio sotto queste stradine e vicoli in cui si affollano residenti e turisti, si cela un antico acquedotto risalente all’epoca dei greci, ampliato dai romani ed adibito nel corso dell’ultimo secolo ad abitazione, nascondiglio e rifugio antiaereo. Stiamo parlando della Napoli Sotterranea, un luogo denso di suggestioni che ha dato vita ad antiche storie e leggende.

 

 napoli-sotterranea-spaccanapoli-itinerari-campani

 

Proseguendo verso Via Toledo e sorseggiando un buon caffè lungo la strada, si potrà giungere alla Galleria Umberto I per poi sbucare presso l’imponente Piazza del Plebiscito che fronteggia il maestoso Palazzo Reale. La solenne reggia fatta costruire nel XVI secolo ad opera dell’allora vicerè Fernandez Ruiz de Castro presenta all’interno delle sale dove venivano realizzate cerimonie istituzionali. Gli appartamenti conservano intatto il loro aspetto originario con statue, affreschi ed arredi d’epoca. Esternamente, sulla facciata del Palazzo lunga ben 169 metri si possono intravedere 8 nicchie con le statue dei più importanti sovrani del Regno di Napoli e, al di sopra dell’ingresso principale un balcone da parata con gli stemmi reali e vicereali.

 

 Napoli-Piazza-Plebiscito

 

Abbandonando Piazza del Plebiscito ci si potrà poi incamminare verso Castel dell’Ovo, uno dei più antichi fortilizi di Napoli con incantevole vista sul Golfo di Napoli. Il nome del Castello trae origine da una bizzarra leggenda secondo cui il poeta latino Virgilio, avrebbe nascosto nei suoi sotterranei un uovo su cui l’intera fortezza si reggerebbe.

 

 castel-dell-ovo-napoli-itinerari-campania

 

Passando da una reggia e da un luogo panoramico all’altro, è d’obbligo una visita al Museo ed al Parco di Capodimonte. Il primo, esempio unico al mondo di Museo che contempla arte antica e contemporanea, raccoglie nelle sue 110 sale, opere di grandissimo spessore realizzate da artisti del calibro di Caravaggio, Giotto, Botticelli, Masaccio e Goya. Il secondo invece, è un’immensa zona verdeggiante dove è possibile passeggiare, prendere una boccata d’aria pura e rilassarsi all’ombra degli alberi tra mille specie botaniche.

capodimonte-musei-napoli-itinerari-campania